Carrara: La zaccagnaite

 Un team di ricercatori dell’Istituto Geologico y Minero de Espana e della Universidad Complutense de Madrid ha scoperto nella grotta di El Soplao, Cantabria, un nuovo minerale, la zaccagnaite-3R, unico al mondo.

Si tratta del primo caso segnalato di una zaccagnaite formata in una grotta, il che la rende una nuova specie minerale. La scoperta e’ stata pubblicata sulla rivista “American Mineralogist”. Il nuovo minerale si distingue anche per la sua particolare morfologia ottaedrica e una fluorescenza finora sconosciuta negli idrotalciti naturali (gruppo a cui appartiene la zaccagnaite).

Inoltre, dal punto di vista chimico, e’ molto ricco in alluminio. La zaccagnaite e’ stata scoperta nel 2001 a Carrara, quando furono trovati solo alcuni cristalli di dimensioni microscopiche, dal momento che il minerale e’ estremamente raro. Si tratto’ all’epoca di zaccagnaite-2H, che si trova solo a Carrara, mentre questa trovata in Spagna e’ zaccagnaite-3R, che finora non era stata trovata in nessun altra parte del mondo. La zaccagnaite di El Soplao e’ unica poiche’ si tratta di un un tipo, 3R, precedentemente sconosciuto.

La zaccagnaite appartiene al gruppo degli idrotalciti, minerali che hanno un forte interesse nelle applicazioni pratiche, in particolare come catalizzatori nei processi industriali, nel trattamento delle acque e nel settore farmaceutico (ad esempio, nella preparazione di unguenti e cerotti per proteggere la pelle danneggiata e come antiacido per lo stomaco).

Il minerale prende il nome da Domenico Zaccagna, grande geologo carrarese del XIX secolo (ndr).

(AGI) .
 

Carrara: La zaccagnaiteultima modifica: 2012-04-16T15:05:20+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento