Carrara: I numeri del lapideo (marmi e pietre)

“Il settore lapideo  nella sola provincia di Massa e Carrara (escludendo il resto del distretto che ricade nelle province di La Spezia e Lucca) conta circa 1.150 unità locali per 4.850 addetti.

Il commercio all’ingrosso del lapideo assorbe circa la metà delle unità locali e poco meno del 30% degli addetti; il 50% degli addetti si trova in imprese di lavorazione ed un quinto in quelle di cava. La massa retributiva distribuita dal settore, circa 235 milioni di euro ripartiti tra i 4.850 addetti complessivi (6/10 operai, 1/5 impiegati e tecnici dipendenti, 1/5 indipendenti) corrisponde a circa 110,3 milioni netti in busta che determinano un impatto sull’economia locale diretto pari ad altri 1.827 addetti di cui 929 attivati dagli acquisti e 898 dalla spesa delle famiglie.

L’ attività estrattiva ha un impatti indiretto su industria metalmeccanica, commercio, trasporti e comunicazioni, immobiliari e noleggio pari a 1.091 unità di lavoro.

L’attività di lavorazione lapidea a sua volta altre 1.976 unità di lavoro ed il commercio altre 1.599.
Sono sempre dipendenti dal lapideo: una fetta consistente dell’attività del porto di Marina di Carrara, di aziende metal meccaniche legate al lapideo, di abrasivi, articoli diamantati, imballaggi, funi e cavi, ecc.

L’attività della IMM S.pA., ed una quota non trascurabile nel turismo deriva dal turismo d’affari. In totale altre 1.194 unità di lavoro.

TOTALE ADDETTTI: 4.850 +1.827 + 5.860 = 12.517″

Carrara: I numeri del lapideo (marmi e pietre)ultima modifica: 2012-04-22T10:28:17+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento