Montepulciano (SI): Peter Gaymann


 

Peter Gaymann Il noto vignettista tedesco sarà ospite dal 28 aprile al 30 maggio alla galleria Opio5 di Montepulciano con una mostra dal titolo “Souvenir d’Italie”. Conosciuto e apprezzato nel suo paese, Gayman è autore prolifico e fantasioso ; ha al suo attivo più di 60 pubblicazioni , è un ottimo fotografo e i suoi polli antropomorfi, immortalati in migliaia di vignette sono ormai un oggetto di culto. Da vent’anni ride e fa ridere i tedeschi con la sua rubrica fissa, “Problemi di coppia”, pubblicata su “Brigitte”, il periodico femminile più diffuso in Germania , che lo ha reso popolarissimo. 
Amante del nostro paese, dove ha vissuto per alcuni anni e dove ha una casa per le vacanze, Gaymann conosce bene l’Italia e non ci risparmia strali a volte corrosivi ma del tutto giustificati. Ama ritrarre i propri simili nei momenti di svago: turisti ciabattanti e accaldati, moderni viaggiatori stupefatti dalle bellezze italiche o dalle stranezze e contraddizioni del nostro vivere, mangiatori di gelati nostrani o entusiastici estimatori dell’enologia di casa nostra. 

Oltre a i vizi e alle virtù Gaymann conosce bene anche i prodotti delle nostre terre, vino in testa. Molte le tavole dedicate a pasta, pizza e vino. I suoi polli scorazzano in vespa per le campagne e i vigneti di Montepulciano, si perdono nelle cantine, si arrampicano sulle bottiglie di Nobile. La sua ironia si placa solo negli acquarelli dedicati ai paesaggi: che si tratti della campagna toscana o del mare di Ischia o semplicemente di un cesto di ciliegie, l’aria si fa dolce , il disegno svela tutta la bravura dell’artista. 

Grande viaggiatore, Gaymann guarda e osserva, e se a volte sa essere feroce non lo fa mettendosi in cattedra, in fondo sa di essere “uno di noi”, un attimo dopo prende il suo taccuino e passa oltre. 

“Un disegnatore in possesso di un taccuino e di una matita può lavorare ovunque” 
Peter Gaymann 


Opio5 
Via dell’Opio nel Corso,5 Montepulciano (Siena) 
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.30 
Ingresso libero

 

undo

Lascia un Commento