Prato: Archeologi al lavoro per un ritrovamento casuale in Piazza Duomo

Potrebbe appartenere al basamento di un edificio o di una casa torre il muro medievale scoperto casualmente dieci giorni fa sotto piazza Duomo a Prato in un cantiere Enel.

A spiegarlo sono gli esperti della Sovrintendenza fiorentina e della ditta specializzata che sta effettuando lo scavo. Al momento sono venuti alla luce circa 40 strati di pavimentazione che nel corso dei secoli si sono sovrapposti l’uno all’altro, ma per datare con precisione l’edificio sara’ necessario scavare ancora fino a raggiungere la fossa di fondazione.

‘Sono emersi diversi livelli di vita che si sono succeduti nel tempo – spiega Stefano Paci, archeologo della societa’ S.A.C.I. srl – fino alla seconda meta’ del trecento quando tutti gli edifici di piazza Duomo furono rasati al suolo per permettere l’ampliamento della piazza in funzione dell’Ostensione della sacra Cintola della Madonna.

Per datare con precisione dobbiamo scendere ancora. Per il momento siamo intorno al 1100′.Gli archeologi hanno trovato al momento anche 5 cassette piene di reperti tra stoviglie, ceramiche, frammenti metallici e ossei. Adesso dovranno essere ripuliti, studiati e catalogati adeguatamente. In ogni caso scoprire se quel muro spesso 95 centimetri appartenga a una casa torre anziche’ ad un semplice edificio e’ allo stato attuale impossibile perche’ quello scavo non puo essere allargato visto che si e’ trattato di una scoperta casuale.

Inoltre, una volta terminata l’indagine, il reperto sara’ ricoperto completamente a meno che l’amministrazione comunale non decida di renderlo visibile con una copertura a vetro, ma in tempi di vacche magre come questo e’ da escludere.

Prato: Archeologi al lavoro per un ritrovamento casuale in Piazza Duomoultima modifica: 2009-02-28T12:48:20+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento