Grosseto: Tutti pazzi per Maria (De Filippi)

Ci sono trasmissioni televisive che sembrano intramontabili e che sono diventate un appuntamento fisso dei palinsesti invernali. In particolare, a tener banco nella fascia pomeridiana è sempre lei, Maria De Filippi, con gli ormai storici programmi “Uomini e donne” e “Amici”.

Il primo si occupa di formare coppie ponendo una persona su un trono e altre su sgabelli a corteggiarla, con tanto di uscite esterne di circa mezz’ora, ovviamente alla presenza di cameramen per la gioia dei telespettatori, per conoscersi meglio e dare prova della propria fantasia nell’organizzare appuntamenti originali. L’altro viene definito “talent-show”, con 20 ragazzi tra i 18 e i 25 anni che aspirano a diventare cantanti o ballerini e che, rubando un’idea già collaudata, vengono ripresi costantemente dalle telecamere all’interno di una scuola. Sono suddivisi in due squadre, ogni settimana si sfidano in varie prove preparate con gli insegnanti e di volta in volta tra chi ha perso viene nominato un ragazzo da mandare in sfida con un concorrente esterno, pronto a rubare il banco del titolare.

Tanto per dire, i vincitori delle ultime due edizioni della trasmissione sono stati Marco Carta (che sbancato il Festival di Sanremo di quest’anno) e Alessandra Amoroso (leader da settomane della classifica dei cd più venduti). E se c’è chi si accontenta di guardarli da casa seduto in poltrona o facendo merenda, altri non resistono alla tentazione di vedere dal vivo i propri beniamini andando direttamente negli studi di registrazione. Magari sperando di ottenere un autografo dal personaggio più amato. Pullman pieni di adolescenti, ma non solo, partono da ogni dove alla volta di Cinecittà e la Maremma non è da meno.

A occuparsene in città da circa un anno è l’agenzia di viaggi Across. “Nel caso di ‘Amici’ – spiegano all’agenzia – nel giro di una settimana riempiamo un autobus da 50 posti e per la puntata di ieri pomeriggio i posti erano già tutti esauriti quindici giorni prima. Per esperienza sappiamo che quando inizierà la fase serale del programma, la più importante, ci sarà la fila per partecipare”. La quota di partecipazione è di 23 euro, occorre aver compiuto almeno 16 anni, portare con sé un documento di identità valido e, in caso di minorenni, anche una liberatoria firmata dai genitori.

Nel prezzo sono compresi l’ingresso in studio e un accompagnatore fornito dall’agenzia, come punto di riferimento dalla partenza al rientro a casa. Di solito, quando la puntata va in onda striscioni e cartelli colorati, oltre a fare il tifo per i concorrenti, tradiscono la provenienza dei vari gruppi presenti. Alla Across da quest’anno è aperta la partecipazione anche a “Uomini e donne”, a “C’è posta per te”, sempre della De Filippi (la cui edizione 2009 si è conclusa da una settimana e che ha fatto registrare, come sempre, ascolti record) e a “Chi ha incastrato Peter Pan”, varietà condotto da Paolo Bonolis con bambini al centro dell’attenzione. Le adesioni non mancano, poco importa se spesso le situazioni sembrano studiate a tavolino per far rimanere incollati allo schermo o assicurarsi pubblico per la puntata successiva, con liti e battibecchi che ignorano la grammatica italiana e indulgono al turpiloquio. Per chi preferisce rimanere a casa non resta che accendere la tv o magari leggere un buon libro

Danila Ansaldi per corrieredimaremma

Grosseto: Tutti pazzi per Maria (De Filippi)ultima modifica: 2009-11-30T15:50:25+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Grosseto: Tutti pazzi per Maria (De Filippi)

Lascia un commento