…….e ancora Livorno: Ovo Sodo

Massimiliano Bardocci, www.costaovest.info

La sesta edizione del Palio dell’Antenna ha proclamato gli ultimi vincitori della stagione remiera 2010 che sono stati Ardenza la Rosa per la gara delle gozzette a quattro remi e il Benci Centro per quella dei gozzi a dieci remi. Alla gara partecipavano i primi quattro rioni classificati al palio marinaro, che si è svolto il 4 luglio, che poi dovevano affidarsi all’abilità dei montatori, appartenenti alla squadra acrobatica dell’associazione Ginnastica Livornese, che avevano il compito di scalare la corda del palo dell’antenna, alto dieci metri, per arrivare in cima e strappare il paliotto conquistando la vittoria come sono riusciti a fare Michel Pratesi per l’Ardenza La Rosa e Davide Slingardi per il Benci Centro Ovosodo.

Partecipavano alla gara delle gozzette a quattro remi, con i relativi montatori e controventi di partenza e salita, i seguenti rioni Magenta Origine montatore Giacomo Santerini controvento di Grecale, Ardenza La Rosa montatore Michele Pratesi controvento di Maestrale, Montenero montatore Iacopo Taddei controvento di Libeccio, Quercianella montatore Davide Silingardi controvento di Scirocco; per la gara dei gozzi a dieci remi: Pontino San Marco montatore Michele Pratesi controvento di Maestrale, Venezia montatore Iacopo Taddei controvento di Grecale, Benci centro montatore Davide Silingardi controvento di Scirocco.

Alle  21,30  prendeva il via la gara delle gozzette a quattro remi e subito si accendeva una lotta tra magenta Origine e Ardenza la Rosa, i due equipaggi che hanno conquistato il gozzo a dieci remi per il prossimo anno, ma i rosso verdi dell’Ardenza la Rosa arrivavano per primi al rispettivo controvento di salita e il montatore Michele Pratesi, che aveva sostituito all’ultimo momento a causa di un infortunio Fabio Giusti quello che era stato asseganto ufficialmente tramite sorteggio,  con abilità e senza difficoltà iniziava la sua scalata verso la cima dell’antenna conquistando la vittoria.

La gara dei gozzi a dieci remi, il vero palio dell’antenna in quanto viene consegnato il drappo al vincitore, ha riservato un finale a sorpresa poichè il Venezia che aveva a sempre avuto un vantaggio nei confronti degli avversari arrivava per primo al suo rispettivo controvento di salita ma il proprio montatore Iacopo Taddei trovava difficoltà, dovuta forse al fatto che il gozzo è arrivato con troppa  velocità all’antenna oltrepassando la corda di risalita, nell’iniziare la scalata verso la cima; un inconveniente del quale approfittava il montatore Davide Silingardi del Benci Centro che afferando così per primo il paliotto faceva scrivere per la prima volta sull’albo d’oro di questa gara il nome del rione dai colori bianco giallo detto “OVOSODO”.

Alla manifestazione ha assistito un numeroso pubblico che aveva preso posto sulle tribune e sulle spallette degli scali Novi Lena dove era situato il campo di gara; suggestiva la sfilata delle imbarcazioni d’epoca curata dall’Associazione Culturale Amici delle Barche e dai figuranti dell’Associazione Culturale Corteo Storico “La Livornina”. Dopo la premiazione degli equipaggi si è svolto uno spettacolo di giochi pirotecnici che hanno dato l’addio ufficiale alla stagine remiera 2011 e l’appuntamento a quella del prossimo anno.

…….e ancora Livorno: Ovo Sodoultima modifica: 2010-08-01T15:43:38+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento