Livorno: Asse Livorno-Palermo

 Massimo Masiero per costaovest

Ventisette artisti espongono oltre cinquanta opere di pittura e scultura, in una mostra, che vuol creare un ponte ideale tra due realtà geografiche diverse, Livorno e Palermo, la Toscana e la Sicilia, in occasione dei 150 anni delle celebrazioni dell’Unità d’Italia.

La collettiva sarà inaugurata, mercoledì prossimo, 16 marzo, a Palazzo Jung nella capitale siciliana, e resterà aperta fino al 2 aprile 2011. “Lo scopo è offrire un panorama dell’arte contemporanea, attraverso la visione di artisti di grande esperienza  e forza creativa e espressiva – scrive Giovanni Avanti, presidente della Provincia regionale di Palermo, che promuove l’evento – accostare due aree geografiche e identità culturali e storiche differenti e avviare un confronto tra le diverse sensibilità degli artisti coinvolti. Tra i meriti dell’iniziativa è porre l’accento sul valore delle differenze culturali dei vari territori del nostro Paese in una visione unitaria, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Con questa iniziativa la provincia di Palermo riconferma il ruolo di ente che mira alla valorizzazione delle specificità culturali”.

“Incontri d’arte dalla Toscana alla Sicilia” è il titolo della mostra, curata da Sabina Caruso, che è stata concretizzata da un incontro personale, avvenuto nel 2009, con Adastro Brilli, da anni curatore con Mario Piram di numerose rassegne, promosse da “Livorno Arte 2000”, affiliata al circolo Porto di Livorno, con la collaborazione della Circoscrizione 2 e del Comune di Livorno. Si è giunti così con questo primo interscambio a valorizzare le espressioni creative locali con un gruppo ben rappresentativo di artisti livornesi e siciliani.

“La scelta della Toscana – racconta Sabina Caruso – è ricaduta volutamente sulla pittura e sulla scultura che da secoli hanno contribuito a costituire l’identità del nostro popolo e sono in grado, ancora oggi, di rappresentare la contemporaneità nonostante l’affermazione di nuove forme di arte, altrettanto valide e espressive, che si avvalgono dei progressi in campo tecnologico”.

Espongono: Manlio Allegri (Livorno), Fabrizio Avella (Palermo), Marisa Battaglia (Palermo), Giacomo Renato Bisso, Franco Monsignori, Adastro Brilli, Giovanni Cabras (Livorno), Sebastiano Caracozzo (Ristretta-Messina), Serena Corrao (Petraia Sottana-Palermo), Giovanni Del Vivo, Raffaele De Rosa (Livorno), Joseph El Greco (Catania), Paolo Filippi (Livorno), Nino Gambino (Palermo), Fabrizio Giorgi (Livorno), Paolo Grigò (Cascina-Livorno), Rohan Kahatapitiya (Londra-Livorno), Mario Madiai(Livorno), Nunzio Mazzamuto (Palermo), Paolo Netto, Mario Piram, Luigi Quarta (Livorno), Marcello Scarselli (Santa Maria a Monte- Livorno), Antonella Stillone (Palermo), Paola Turio, Gabriella Ulivieri (Livorno), Laura Venturi (Pisa).

Livorno: Asse Livorno-Palermoultima modifica: 2011-03-16T16:15:54+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento