Pisa: Happy days

Da Milwaukee ai teatri italiani per un musical che, nella lunga tournèe avviata la scorsa primavera, ha conquistato ovunque gli spettatori: stiamo parlando di Happy Days, il nuovo spettacolo della Compagnia della Rancia firmato da Saverio Marconi e ispirato al celebre telefilm cult degli anni ’80, “… un ulteriore capitolo del musical vintage caro a Saverio Marconi, che lo colma di attenzioni registiche, di abilità scenografiche  facendone uno show molto professionale di 105 minuti … Compagnia di lusso atletico new deal con fasti nostalgici di skate board e juke box …” (così annotava Maurizio Porro su “La Stampa” all’indomani del debutto ad Assago).
Happy Days arriva ora anche a Pisa: al Teatro Verdi martedì  27 e mercoledì 28 marzo alle ore 21, nell’ambito del cartellone “Appuntamenti” promosso dalla LEG insieme con la Fondazione Teatro di Pisa.
Già dal titolo è chiara la fonte: Happy Days era la serie tv che, nata nel 1974 sull’onda del successo cinematografico del film American Graffiti, accompagnò generazioni di spettatori per ben 11 stagioni e 255 episodi complessivi.  Ambientata nella provincia americana degli anni ’50, attraverso le vicende quotidiane di una tipica famiglia media, i Cunningham, fra allegria, spensieratezza, sogni, speranze e valori morali, parlava di giovani e ai giovani, tanto da lasciare il segno nell’immaginario collettivo (e da risultare nei sondaggi la più amata dai telespettatori italiani). Una formula vincente, grazie anche all’abilità del suo autore, quel Garry Marshall firma di punta di molti show televisivi statunitensi, creatore di serie tv celebri come Mork & Mindy e regista di tanti successi cinematografici come Pretty Woman e Paura d’amare
Serie tv e musical di successo: Happy Days, infatti, con la musica e libretto di Paul Williams e gli arrangiamenti di John McDaniel (che ha curato anche la supervisione alle musiche dello spettacolo italiano), approdò presto a Broadway confermandosi rapidamente un hit. E chi poteva proporre in Italia un hit di Broadway se non la Compagnia della Rancia e il suo direttore artistico e regista Saverio Marconi, fin dagli ultimi anni ’80 riconosciuti e pluripremiati come i principali artisti italiani del genere “musical”?  Così, dopo gli strepitosi successi di altre riproposte di grandi musical americani come – solo per citarne uno – Grease, la Compagnia della Rancia ha scelto di affrontare Happy Days e, grazie alla guida sapiente e prestigiosa di Saverio Marconi, che ha lavorato con un tocco tutto italiano sulla struttura dello spettacolo,  sulla caratterizzazione dei personaggi e sulle dinamiche di narrazione di una storia che evoca lontani pomeriggi spensierati davanti alla tv, rivivono sulle tavole dei palcoscenici italiani, tra le note di una musica divertente e piena di energia a partire dall’indimenticabile sigla, i Cunnigham: Howard, il capofamiglia, sua moglie Marion, casalinga perfetta e i loro due figli, Richie e Joanie  “sottiletta”. Naturalmente non può mancare il mitico Fonzie, il meccanico dal fascino irresistibile e dall’inconfondibile “hey”, con i capelli impomatati e l’indimenticabile giubbotto di pelle, capace di attirare l’attenzione schioccando le dita, una vera e propria icona generazionale. A completare il gruppo di amici, fidanzate e vicini di casa come Pinky, l’unica ragazza che sa tenere testa a Fonzie, Potsie, Ralph, Chachi, Alfred e Lori Beth. 
La traduzione italiana è di Michele Renzullo, l’adattamento è dello stesso Saverio Marconi, le liriche italiane sono di Franco Travaglio. Nei ruoli principali Riccardo Simone Berdini (Fonzie), Giovanni Boni (Howard),  Sabrina Marciano (Marion), Floriana Monici (Pinky). Scene e costumi di Carla Ricotti, coreografie di Gillian Bruce, direzione musicale di Vincenzo Latorre, disegno luci di Valerio Tiberi, disegno fonico di Enrico Porcelli.

Biglietti in vendita al Botteghino del Teatro Verdi con prezzi che variano dai 46 ai 28,5 euro. La vendita dei biglietti è in corso anche nei circuiti greenticket e boxoffice.  
La LEG, visti gli stretti rapporti di collaborazione con la Fondazione Teatro di Pisa e la qualità di questo Musical, ha deciso di riservare una riduzione speciale agli abbonati delle stagioni del Teatro Verdi (Lirica, Prosa, Danza) che potranno usufruirne esibendo il proprio abbonamento al Botteghino al momento dell’acquisto dei biglietti.
Per informazioni: LEG infoline 392 4308616 e Teatro di Pisa 050 941111
Pisa: Happy daysultima modifica: 2012-03-23T19:08:38+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento