Viareggio (LU): Yare a gonfi vele

“Una manifestazione che ha un valore particolare perché è un segnale forte di tutta la nautica toscana e viareggina in un momento difficile per il comparto” Il sindaco di Viareggio, Luca Lunardini, dopo avere tagliato il nastro inaugurale di Yare, il salone dei servizi post vendita del refitting per Yacht e imbarcazioni di prestigio, ha sottolineato così l’importanza di un evento “che dimostra capacità, da parte degli imprenditori, di individuare nuovi segmenti di mercato che possano assicurare commesse e lavoro. In un momento difficile è una risposta di alto profilo – ha concluso il sindaco – e le aziende hanno risposto in pieno alle aspettative.”

Prima di compiere una visita molto attenta agli stand dove sono presenti 142 aziende, il 12% delle quali estere, provenienti da otto nazioni: Belgio, Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Malta, Olanda, Stati Uniti i rappresentanti delle istituzioni hanno espresso soddisfazione per una manifestazione realizzata da CarraraFiere che, come ha ricordato il Direttore, Paris Mazzanti, ha messo a disposizione l’esperienza maturata nell’organizzazione di SEATEC per proseguire un evento che ha valore strategico per la Nautica nel suo complesso.

Per il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli, “Yare è un valore assoluto ma anche una scelta coraggiosa perché nasce dalla volontà di sostenere la nautica con un’azione di marketing mirato e, nello stesso tempo, sfrutta una sinergia virtuosa fra pubblico e privato con il coinvolgimento di  CarraraFiere”.

Una scelta sostenuta anche da Toscana Promozione che ha supportato Yare “per i suoi elementi di novità basati su un’integrazione fra pubblico e privato – ha detto a sua volta Stefano Giovannelli, direttore di toscana Promozione – con un obiettivo chiaro: superare la frammentazione e mettere in comunicazione aziende e committenza organizzando la partecipazione di un gruppo importante di potenziali committenti che si confronteranno con le aziende locali e gli espositori di Yare”.

Per Vincenzo Poerio, presidente del Comitato Promotore l’inaugurazione di Yare è la testimonianza che “Viareggio e la sua nautica hanno superato una prova organizzativa ma, nello stesso tempo, hanno dimostrato di poter iniziare un percorso che deve tendere ad un obiettivo: lavorare facendo sistema e non in maniera isolata. La nostra nautica oggi vanta un primato che nessuno può mettere in discussione nella costruzione di megayacht, una specializzazione che presuppone organizzazione ma anche affidabilità e capacità di garantire un prodotto di altissima qualità. Oggi – ha detto ancora Poerio – navigano circa cinquemila Yacht oltre i trenta metri costruiti negli ultimi venti anni soprattutto dalle aziende versiliesi. Si tratta di imbarcazioni di grande prestigio che chiedono servizi che non sono di semplice fornitura ma anche di assistenza per interventi complessi e delicati nei quali la qualità e le capacità delle nostre fanno la differenza. Il nostro settore, dopo avere dimostrato capacità di intervento anche per evitare la tassa di stazionamento per le imbarcazioni straniere, sta dimostrando capacità di offerta qualitativa con le aziende che partecipano a Yare.”

Prima di partecipare alla lunga visita agli stand allestiti in darsena il presidente di CarraraFiere, Giorgio Bianchini ha voluto sottolineare il valore strategico di Yare per la nautica “un’iniziativa alla quale siamo felici di dare il nostro contributo. Il nostro impegno è quello di essere all’altezza delle aspettative – ha concluso Bianchini – ben sapendo che il successo della manifestazione può significare lavoro e rilancio per il settore”.

Convegni e Cultura.

Yare, in parallelo con le attività espositive e commerciali, ha organizzato numerosi eventi di carattere tecnico e culturale.

Ecco il programma di venerdì 27 aprile.

Nella sala Udina alle 9.30 il convegno sul “futuro della nautica e della sua filiera”, organizzato da Wista Italia, l’associazione delle operatrici dello shipping.

Seguirà, alle 15, un’iniziativa di Promotech e Philips che presentano “Led&Oled per un’illuminazione integrata, la luce come non l’avete mai vista” nuove proposte illuminanti per gli spazi e gli ambienti di alto valore.

Il Club Nautico nella mattina di venerdì 27 alle 10  ospita il convegno organizzato da YEP sul protocollo di qualità delle verniciature nel refitting nautico;

nel pomeriggio, alle 15, l’Università di Pisa presenta il programma dei master nautici per l’anno accademico 2012/2013.

Yare avrà anche un’attività sociale che integrerà gli appuntamenti tecnici e commerciali che si apre ufficialmente la sera di giovedì 26  con una serata nel foyer del Nuovo Teatro del Festival Pucciniano di Torre del Lago organizzata per offrire un caloroso benvenuto alla delegazione straniera di comandanti e broker e per costruire un’occasione di incontro positivo e rilassato con gli espositori.

Cantalupi, azienda specializzata nell’illuminotecnica, organizza tutti i giorni sulla terrazza del suo negozio in via Coppino 397, il Cantalupi Terrace Event, open bar aperto a visitatori ed espositori di Yare dove è possibile vedere la luce delle ultimissime novità dell’azienda, gustando cibi e bevande preparate per l’occasione.

 


Viareggio (LU): Yare a gonfi veleultima modifica: 2012-04-26T18:56:13+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento