Livorno. Caterina Falleni

 

 

La designer livornese di 24 anni, Caterina Falleni
La designer livornese di 24 anni, Caterina Falleni

Si chiama Caterina Falleni, è nata a Livorno e non ha ancora 24 anni. E’ la giovane studentessa dell’ISIA di Firenze che ha vinto il prestigioso concorso Axelera Singularity Contest 2012. Dopo la laura triennale all’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche, Caterina sta frequentando in questo periodo la specialistica di prodotto. 
Il concorso è stato indetto da Axelera e Singularity University con l’obiettivo di trovare progetti o idee che rendano migliore la vita, aumentino la felicità, la salute, l’istruzione, la sicurezza le opportunità per il futuro nei prossimi 3 anni, facendo leva sull’innovazione e sull’uso della tecnologia.
La giuria composta da alunni di Singularity University, imprenditori, ricercatori e giornalisti ha selezionato Caterina Falleni come vincitrice dell’edizione di quest’anno. A lei va, infatti, la borsa di studio del valore di 30.000 $ per partecipare al Graduate Studies Program 2012 di Singularity University, presso il centro di ricerca NASA Ames, in Silicon Valley, durante i mesi estivi. E’ la prima studentessa italiana a partecipare a questo programma di studi.

 

Caterina ha presentato al concorso il suo progetto di tesi ‘Freeijis’ che fonde tecnologia e design in un sistema di refrigerazione che sfruttando le caratteristiche dei materiali a cambio di fase (Phase Change Materials), consente di raffreddare senza ricorrere a fonti tradizionali di energia. Il design del prodotto è stato ottimizzato per sfruttare le caratteristiche fluidodinamiche e massimizzare le performance.
L’altissimo livello dei profili e dei progetti dei finalisti (42 in totale) ha reso arduo il lavoro della giuria. “Alla fine il progetto ‘Freeijis’ – dice Eric Ezechieli, Presidente di Axelera – è stato valutato come vincente perché unisce tecnologia e design – due dei fondamentali punti di forza del ‘sistema Italia’ – e Caterina è stata valutata come particolarmente adatta ad immergersi nel clima imprenditoriale e multidisciplinare di Singularity University, e contribuire al lavoro di tutta la classe del 2012, facilitandone l’integrazione di competenze”.
Singularity University è uno dei progetti educativo-imprenditoriali di maggiore rilevanza a livello mondiale, con sede presso il centro di ricerca NASA Ames, in Silicon Valley. Il suo scopo è trovare, selezionare, chiamare a raccolta, educare e ispirare veri “dream team” di leader dedicati a comprendere e applicare tecnologie e conoscenze in crescita esponenziale, al fine di contribuire ad affrontare con consapevolezza le prossime grandi sfide dell’umanità.

 

L’istituto, nel periodo estivo, offre a una selezione dei migliori studenti e imprenditori attivi nel campo della scienza e della tecnologia la possibilità di partecipare al proprio Graduate Studies Program, un corso di studi della durata di 10 settimane in cui è possibile toccare con mano tutte le attuali e future innovazioni nei più importanti capi del sapere, dalla medicina all’informatica, passando per energia e intelligenza artificiale.


.

SCHEDA DEL PROGETTO

Studente Caterina Falleni

Tesi di I livello in Disegno Industriale

A.A. 2010 – 2011

Relatore Simone Paternich

Correlatore Francesca Parotti

Collaborazione per realizzazione prototipo Bottega Morigi e Officina Valmori

Il termine Freeijis è il prodotto dell’unione tra la parola inglese “free” (che ricopre i significati di “disponibile”, “indipendente” e “chiaro”), “friji” (in lingua swahili, parlata in alcune zone dell’Africa, che significa “fresco” e “puro”) e S (l’entropia, che rappresenta il funzionamento del prodotto).
Freiijis è un apparato refrigerante, per frutta e verdura, ad uso domestico, che non utilizza energia elettrica bensì il sistema di refrigerazione per mezzo di evaporazione dell’acqua, contenuta nell’intercapedine tra due contenitori: uno interno, in alluminio, e uno esterno, in terracotta. È lo stesso principio della sudorazione cutanea per abbassare la temperatura corporea.
Questo prodotto è indirizzato a una cerchia sempre più ampia di consumatori attenti a ciò che comprano, che consumano in maniera più cosciente e critica: conducendo uno stile di vita più sobrio, queste persone cercano sul mercato prodotti che soddisfino la loro esigenza di naturalità e genuinità. Freeijis vuole simbolicamente rappresentare il concetto di energia naturale disponibile per tutti, un’energia pulita, efficiente e salutare come gli alimenti in lui contenuti.

quilivorno

 


Livorno. Caterina Falleniultima modifica: 2012-05-07T15:27:43+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento