……e ancora Livorno: Direttore Generale della ASL in gonnella

c.giannini@corrieredilivorno.it

Si chiama Monica Calamai, è nata a Massa Marittima e ha 46 anni. E’ lei il nuovo direttore generale della Asl 6 di Livorno. Una laurea in Medicina e chirurgia conseguita nel 1988 all’università di Pisa, una specializzazione in igiene e medicina preventiva, Calamai ha frequentato i corsi di formazione manageriale per medici di organizzazione dei servizi sanitari, e di formazione manageriale per l’alta direzione delle aziende sanitarie toscane.

Dal settembre 2005 la Calamai è stata direttore generale della Asl 8 di Arezzo e dal giugno 2007 coordinatore di area vasta sud est. E’ vicepresidente regionale di Federsanità, membro del comitato etico della Nicola’s foundation onlus e dell’ufficio di direzione strategica del laboratorio regionale per la formazione sanitaria. E’, tra le altre cose, membro esperto, per la Regione Toscana, per la costituzione di comitati regionali Lilt e componente del gruppo di lavoro per studiare le problematiche connesse all’attuazione del testo della legge regionale 64/2005 “tutela del diritto alla salute dei detenuti e degli internati negli istituti penitenziari ubicati in Toscana”.

Un’esperienza di lungo corso, insomma, quella del nuovo direttore generale della Asl, pronto a dare, in quanto donna, un inevitabile tocco femminile alla sanità livornese. E’ infatti stata lei stessa ad ammettere, ieri mattina, nel corso della presentazione, che, tra gli altri obiettivi che vuol raggiungere durante il suo mandato “ci sarà l’attivazione di un reparto per il parto indolore delle donne”. Ma Calamai punta anche ad altro. Per lei è infatti molto importante, come ha tenuto a dire, “la comunicazione interna. Vorrei che il nostro ospedale”, ha proseguito, “diventasse un punto di eccellenza. So che c’è molto da fare, ma so anche che facendo squadra potremo riuscirci. Ho già visitato la struttura ospedaliera e ne sono rimasta molto colpita. Ho potuto vedere come ci sia un buono stato di avanzamento dei lavori. Ma mi sono anche resa conto che nelle ore di punta (dalle 11 alle 13 e dalle 18 alle 22), il pronto soccorso è affollato.

Ci stiamo attivando per risolvere anche questa questione”. Per Calamai è fondamentale “andare a programmare e rilanciare ulteriormente la nostra azienda in un contesto di area vasta. Anche per cercare di ridurre la migrazione verso l’ospedale di Pisa”. Quanto al suo staff ha ammesso che vorrebbe riconfermare quello attuale. “Anche se”, ha specificato, “il direttore amministrativo Francesco Ghelardi ha espresso la sua volontà di cambiare destinazione, mentre il direttore sanitario Danilo Zuccherelli è in un momento di riflessione, per cui vedremo. La mia intenzione, comunque, visto l’ottimo lavoro da loro svolto fin qui, sarebbe che continuassero ad essere al mio fianco”. Infine per il nuovo direttore generale la struttura sanitaria ideale è “quella in rete. Fondamentale”, ha concluso, “integrare i vari servizi, come ad esempio quelli di hospice ed ospedale di comunità. E poi ogni singolo settore ha la sua specificità che va mantenuta, in modo da garantire ai cittadini l’assistenza di cui hanno bisogno e, di conseguenza, facilitare il compito agli operatori “.  

 

……e ancora Livorno: Direttore Generale della ASL in gonnellaultima modifica: 2009-04-30T12:28:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “……e ancora Livorno: Direttore Generale della ASL in gonnella

  1. MIA CARA DIRETTRICE SONO UNS MAMMMA PREOCCUPATA PER MIA FIGLIA SI STA PRENDENDO LA DEPRESSIONE GLI HANNO PROMESSO IL TRASFERIMENTO DALL ELBA A LIVORNO LEI E AL PRIMO POSTO COME GRADATORIA E DA GENNAIO MA LA SIGNORA VACCAI RIMANDA SEMRE VORREI DELLE SPIEGAZIONI IO SONO UNA MAMMA CHE HO FATTO TANTI SACRIFICI SEPARATA E SENZA UN SOLDO DA PARTE DEL MIO EX MARITO NON CONOSCO NESSUNO LA PREGO MI CHIAMI IL MIO N 3477164567 ANNA MI AIUTI A CAPIRE

  2. MIA CARA DIRETTRICE SONO UNS MAMMMA PREOCCUPATA PER MIA FIGLIA SI STA PRENDENDO LA DEPRESSIONE GLI HANNO PROMESSO IL TRASFERIMENTO DALL ELBA A LIVORNO LEI E AL PRIMO POSTO COME GRADATORIA E DA GENNAIO MA LA SIGNORA VACCAI RIMANDA SEMRE VORREI DELLE SPIEGAZIONI IO SONO UNA MAMMA CHE HO FATTO TANTI SACRIFICI SEPARATA E SENZA UN SOLDO DA PARTE DEL MIO EX MARITO NON CONOSCO NESSUNO LA PREGO MI CHIAMI IL MIO N 3477164567 ANNA MI AIUTI A CAPIRE

Lascia un commento