Stia (AR): Planetario del Parco Nazionale e spiritualità alla Verna

Parco Nazionale di Stia: lungo ponte sotto le stelle e tra i tantissimi colori della primavera Venerdi alle 21 al planetario del Parco Nazionale di Stia (Via Montegrappa, 2) avrà luogo “Luna al primo quarto”, una serata intrigante curata dagli appassionati e competenti operatori del Nuovo gruppo astrofili di Arezzo. L’osservazione della luna sarà solo un pretesto per tornare a disvelare i tanti segreti degli spazi incommensurabili della volta celeste. L’iniziativa è promossa dalla Unione Astrofili Italiani e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica. Per informazioni si può chiamare la cooperativa Oros ai numeri 335. 7987844 – 335. 6244440 o il consorzio Casentino sviluppo e turismo al numero 0575. 520511. Presso il centro visita del Parco Nazionale di Santa Sofia è possibile ammirare fino al 28 maggio le mostre fotografiche “Santa Sofia in 50 scatti” – con le immagini di Giancarlo Fabi e la presentazione storica del celebre scrittore e giornalista Luciano Foglietta – e “I paesaggi dell’anima”, con lavori di Matteo Perini e Giovanni Betti. Le mostre saranno aperte, a ingresso libero tutti i giorni, esclusi il martedi e il mercoledi, compresi sabato e domenica, dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle ore 19.

Per informazioni si può contattare il centro visita, in Via Nefetti 3, tel. 0543. 971297, 328. 5559357. Sabato e domenica sarà possibile vedere al Palagio Fiorentino (fino al 31 maggio) – dalle 15,30 alle 18,30 – la mostra “Meraviglie del quotidiano”, un percorso etnografico nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Gli oggetti raccolti, grazie alla cura e alla passione di Giorgio Graziani ci parlano della cultura materiale di generazioni passate di persone che hanno inciso su questa porzione di Appennino. E’ un tempo che appare remoto per la distanza psicologica e la velocità con cui questo mondo si è sfaldato in alcuni decenni del secolo scorso. Spiccano la curiosità, l’ingegno e il grande senso di manualità che rimandano ai ricordi di gente a noi molto vicina.

Gli oggetti, scrutati con occhi attenti e curiosi, ci raccontano molto delle persone che li hanno posseduti, costruiti e utilizzati. La mostra è ad ingresso gratuito.

Per informazioni, richiesta aperture e attività didattiche si possono chiamare i numeri 0575. 507277-72. A Tredozio invece, presso il centro visita del Parco Nazionale, si può apprezzare “Natura: emotività e sensazioni”, un esposizione delle sculture in legno di Giorgio Palli. Il lungo percorso attraverso la modellazione e l’incisione di materiali diversi lo ha portato l’apprezzato artista al suo supporto di elezione: il legno. Il sabato la mostra è aperta dalle 9 alle 12, la domenica e i giorni festivi dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18. L’ingresso è gratuito.

Anche in questo caso possono essere effettuate visite su richiesta per scolaresche in orari diversi. Per informazioni e prenotazioni si possono chiamare i numeri 333. 3868789 e 0546. 943182. Natura e Spiritualita’ alla Verna, in programma nella mattinata di venerdi (9,30-13 circa) è un’escursione offerta dalla associazione Welcome in Casentino. Sulle orme dei pellegrini medievali si andrà alla scoperta del “crudo sasso” (Dante Alighieri – Paradiso), sul monte sacro alla devozione francescana. Il percorso parte dal centro visita del Parco di Chiusi della Verna (961) per toccare le località Ghiacciaie, Croce della Calla (1.136), Fondo della Melosa e tornare al punto di partenza. Il dislivello totale è di 215 metri. L’uscita “Nei luoghi di San Francesco e Michelangelo”, da venerdì 1 a domenica 3 maggio (2 notti), porterà alla scoperta del sacro monte di La Verna, caro a San Francesco. Partendo dal Centro ippico Casentino e percorrendo l’antica strada dei pellegrini si raggiungerà l’Arno. Dopo averlo guadato verranno risalite le pendici dell’Alpe di Catenaia fino a raggiungere il rifugio di Casina dell’alpe (969) dove ci sarà il pernotto. La mattina successiva, seguendo il percorso che Francesco fece una volta ricevute le stimmate a La Verna per tornare ad Assisi ( il cosidetto “Cammino di Francesco”), si arriverà al santuario, che verrà visitato dopo avere legato i cavalli. Tornando indietro ci si fermerà a mangiare nell’antica Podesteria di Michelangelo (casa del padre di Michelangelo Bonarroti) di fronte a quel che rimane del castello di Chiusi. Welcome in Casentino propone anche “Week-end al Rifugio Alpino”, da sabato (alle 9) a domenica (alle 17), due giornate immersi nelle foreste del Parco Nazionale presso la località di Chiusi della Verna. Ci si ferma per mangiare e si dorme al rifugio Casina dell’alpe. Domenica si chiude con l’escursione guidata “Il Cammino di Francesco”. Per informazioni ulteriori o prenotazioni si consiglia di chiamare i numeri 0575. 597534 e 393. 4180963 – (info@welcomeincasentino.it). Da venerdi a domenica presso il Podere Santicchio di Chiusi della Verna si potrà partecipare al laboratorio “Detersivi fai da te per la cura della casa e della persona”. E’ un progetto per chi desidera imparare a preparare con le proprie mani detersivi ecologici. Si tratta di un corso tenuto direttamente da Fabrizio Zago, uno dei massimi esperti nel settore. Ideatore del biodizionario e consulente dei migliori produttori di detersivi naturali, da sempre mette il suo sapere al servizio dell’ambiente. Per informazioni si possono contattare i numeri 339. 5030692 e 347.7694688 (podere.santicchio@gmail.com). La natura sulle sponde dell’invaso di Ridracoli è in uno dei momenti di maggiore vitalità dell’anno. La stagione delle escursioni in battello elettrico sul lago, che continua venerdi, sabato e domenica con le consuete partenze delle 11, 12, 14, 15, 16 e 17 offrirà una nuova occasione per goderne. Una guida tornerà sugli elementi strutturali della diga e descriverà la ricca vegetazione e le specie animali che abitano l’area circostante. Sabato l’escursione “Caccia fotografica alle orchidee” (dalle 9 alle 18), porterà lungo le rive e i crinali circostanti il bacino alla ricerca delle specie appenniniche di questi bellissimi fiori.

Domenica, dalle 11 alle 17, su prenotazione, sarà possibile partecipare a escursioni in canoa sul lago accompagnati da esperti istruttori.

Proseguono naturalmente anche le visite guidate ai cunicoli interni della diga e alle sale espositive dell’ecomuseo. Per informazioni si può chiamare lo 0543. 917912 (ladigadiridracoli@atlantide.net). “Pic nic someggiato” programma prioposto per la giornata di venerdi dell’Asineria “Gli amici dell’asino” presso l’ Azienda. agricola casentinese di Bibbiena, consiste in una breve escursione nella campagna tra Camaldoli e La Verna con pic nic di assaggi di prodotti tipici portati a basto dagli asinelli. L’iniziativa dura l’intero giorno. Sabato la stessa struttura ha propone “A ritmo… d’asino”, passeggiata tra le colline, i boschi e i prati circostanti. I bambini potranno tornare a salire a turno in sella agli asini. Il percorso durerà circa due ore e mezza. Domenica il programma si arricchisce dell’iniziativa “Sulle orme dell’asino”, escursione “someggiata” (asini dotati di basti per il trasporto degli zaini o quant’altro) al castello di Gressa. L’uscita permetterà di immergersi nella suggestiva atmosfera del Medioevo, quando l’asino era protagonista del lavoro dell’uomo.

nove.fi


Stia (AR): Planetario del Parco Nazionale e spiritualità alla Vernaultima modifica: 2009-04-30T12:21:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento