Pasquilio di Montignoso (MS): Alla scoperta del paesaggio apuano

 
GUIPA, con il patrocinio dell’Ente Parco Regionale delle Alpi Apuane e del Walking Festival, organizza questo corso, i cui dettagli organizzativi sono disponibili sul sito: www.guipa.it

ARGOMENTI TRATTATI
Rapporto fra geologia, vegetazione e forme del territorio. Impatto ambientale e tracce storiche dell’attività estrattiva. Tipologia e significato degli insediamenti umani. Potenzialità e criteri di sviluppo sostenibile. Realizzazione e elaborazione di fotografie panoramiche digitali.

PROGRAMMA
L’iniziativa si terrà il 3 Luglio 2009. Il programma si divide in due parti:
Mattino: Escursione al punto di osservazione. Pratica di lettura del paesaggio. Realizzazione di foto panoramiche
Pomeriggio: Presso la sede di GUIPA. Sintesi delle osservazioni di campo. Elaborazione al computer delle foto panoramiche
Partenza alle ore 9.00 dal piazzale del Pasquilio. Gli spostamenti in macchina sono con auto propria.
In caso di pioggia l’escursione sarà rimandata.

ISCRIZIONE
Per partecipare al corso è necessario compilare il modulo di iscrizione disponibile sul sito indicato.
Costo di partecipazione: 20,00 euro.
Grazie al patrocinio del Parco Regionale delle Alpi Apuane a tutti i partecipanti verrà consegnato un coupon per l’acquisizione gratuita della guida elettronica Guipa-Sat ALPI APUANE
Numero massimo di partecipanti: 15

ATTREZZATURE CONSIGLIATE
Durante l’escursione sarà utile disporre della seguente attrezzatura:
– binocolo
– quaderno con copertina rigida
– matite colorate e gomma
– macchina fotografica digitale di buona/media qualità (evitare le compatte tascabili) (opzionale)
L’elaborazione delle immagini verrà effettuata con il computer dell’Organizzazione. La natura del terreno consiglia di indossare pedule o scarponcini e di evitare scarpe da ginnastica o similari.

INFORMAZIONI
Tel. 328 0686701
info@guipa.it

Pasquilio di Montignoso (MS): Alla scoperta del paesaggio apuanoultima modifica: 2009-06-30T16:14:21+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento