Firenze: Michelangelo e San Lorenzo

Giovedi’ e sabato, dalle 21 alle 23 circa, sulla facciata della chiesa nel cuore di Firenze sara’ proiettato il modello virtuale ideato dal grande Buonarroti tra il 1516 e il 1519 per volonta’ di papa Leone X, figlio di Lorenzo il Magnifico, per abbellire la chiesa di famiglia dei Medici rinnovata nel corso del ‘400. Michelangelo si cimento’ cosi’ per la prima volta con un tema architettonico di grande impegno e fece arrivare a Firenze una grande quantita’ di marmi dalle cave delle Alpi Apuane gia’ pronti per essere montati in quella che lo stesso artista definiva un’opera che ”di architettura e di scultura” sarebbe stato ”lo specchio di tutta Italia”.

Ma il progetto non venne mai concluso e Michelangelo lo abbandono’ a malincuore per dedicarsi alla sagrestia nuova e alla libreria Medicea sempre per San Lorenzo.

Nelle due serate la visualizzazione tridimensionale – elaborata al computer su progetto di Paolo Bertoncini Sabatini con Gabriele Morelli, Natali Multimedia e su idea del professor Massimo Ruffilli – permettera’ a tutti di vedere come sarebbe stata la facciata di San Lorenzo secondo Michelangelo. L’evento – gia’ realizzato nel 2007 – viene riproposto in occasione dell’anniversario della scomparsa nel 1743 di Anna Maria Luisa de’Medici, l’elettrice Palatina, ultima erede della grande casata che lascio’ per testamento a Firenze l’immenso patrimonio artistico di proprieta’ della famiglia. promosso dal Comitato della facciata della basilica di San Lorenzo di Firenze presieduto da Eugenio Giani, in collaborazione con Confindustria, il Consorzio Firenze Albergo e con un contributo della Camera di Commercio di Firenze di 15.000 euro.

ilpunto.online

Firenze: Michelangelo e San Lorenzoultima modifica: 2010-02-17T11:37:37+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento