Massa: Lo Spino Fiorito

Benedetta Bianchi per antenna3

 

Vino doc del territorio apuano, degustazioni, prodotti tipici e tante novità: tutto questo nella sesta edizione di Spinofiorito che torna dal 29 al 2 maggio nello scenario del Castello Malaspina. L’appuntamento con la rassegna biennale promossa ed organizzata dalla Provincia di Massa e Carrara vedrà protagonisti i vini doc Candia dei Colli Apuani, i Doc di Luni e le tipicità di tutte le regioni italiane. E gli esperti faranno provare nuove modalità di degustazione, con lettura di dialoghi e base musicale per creare particolari assonanze sensoriali.

L’evento di “Spinofiorito – Le piccole grandi Italie del bicchiere”, rappresenta  l’attuazione del progetto “Identità Immutate”, movimento no profit voluto dall’assessorato all’Agricoltura provinciale che unisce i piccoli territori custodi della tradizione agricola ed artigianale. Saranno oltre 100 le aziende ad esporre i prodotti enogastronomici. La rassegna si apre con una novità dell’edizione 2010, il progetto filatelia e scuola con la premiazione delle classi partecipanti e l’annullo filatelico speciale di Spinofiorito. Ma non è l’unica innovazione portata dalla provincia.

 La sesta edizione ospiterà anche il progetto Terragir – portato avanti da  Liguria, Toscana, Sardegna e Corsica – con una giornata, il 30 aprile, dedicata al tema della filiera corta; si terrà il Convegno sul lavoro realizzato dall’Università di Pisa sulle strategie per la valorizzazione degli itinerari tematici. A seguire si terrà la Tavola rotonda sempre sul tema de “La filiera corta” con tutti gli enti interessati. In calendario la presentazione del libro “Note di gusto”, dello chef di Rai 1 Fabio Campoli sabato 1 maggio, mentre domenica 2 è atteso Beppe Bigazzi, per il suo ultimo libro “365 giorni di buona tavola”. La rassegna sarà arricchita da premi, manifestazioni in costume storico, esibizioni di gruppi di arcieri, mostre di scultura e pittura e di storia della enogastronomia.

Massa: Lo Spino Fioritoultima modifica: 2010-04-22T17:40:59+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento