Livorno: Un Genovese commissario del’AP

 Massimo Masiero per costaovest 

Giuliano Gallanti, avvocato genovese, 72 anni, già presidente dell’Autorità portuale di Genova dal 1996 al 2004, è il nuovo commissario dell’Authority di Livorno. E’ stato nominato nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 19 gennaio, dal ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, che ha firmato il decreto di commissariamento, che ha posto fine alle attese di questi ultimi giorni.

Gallanti si insedierà a palazzo Rosciano, sede dell’Autorità portuale, nella mattinata  di domani. Secondo gli accordi tra presidenza della Regione, Ministero, Comune e Provincia, è previsto che il presidente sia nominato nei prossimi mesi. Intanto una prima dura e risentita reazione alla nomina è arrivata dalla giunta della Camera di Commercio, che già nei giorni scorsi aveva manifestato il non gradimento di un esponente estraneo al porto di Livorno.

“La Giunta della Camera di Commercio di Livorno – si afferma in una nota ufficiale – riunitasi oggi per discutere, tra i vari argomenti all’ordine del giorno, quello relativo alla presidenza dell’Autorità portuale di Livorno, in attesa della sentenza del Tar della Toscana che è stata ulteriormente rimandata, ha appreso dalle notizie online nel corso della sua seduta la notizia della nomina a commissario dell’Autorità portuale dell’avvocato Giuliano Gallanti, cui fa giungere gli auguri di buon lavoro.

Spiace dover constatare che ancora una volta, nel leggere la notizia, la Camera di Commercio, che rappresenta tutte le categorie economiche del territorio e che figura tra i soggetti che hanno titolo a designare i candidati alla presidenza dell’Autorità portuale, non venga nemmeno citata e che, anche in questa occasione, ci si riferisca ad accordi tra Regione, ministro ed Enti locali. A conferma di quanto appena detto, anche le dichiarazioni espresse pubblicamente da figure di rilievo nel panorama politico locale.

Ciò viene rimarcato dalla giunta non per sterile polemica. La legge dà alle Camere di Commercio il compito di designare candidati idonei all’importante ruolo di guida dei porti, al pari dei Comuni e della Provincia, riconoscendone il ruolo di rappresentante del mondo delle categorie economiche, tutte pienamente interessate allo sviluppo del territorio. Proprio in quest’ottica, la Camera di Commercio intende promuovere quanto prima un incontro con tutti i soggetti deputati alla designazione del presidente dell’Autorità portuale”.

Livorno: Un Genovese commissario del’APultima modifica: 2011-01-20T10:13:27+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento