Siena: La miniatura medioevale

Proseguono i corsi teorico-pratici per adulti “Libri del passato”, a cura di Michelina Eremita, che il Museo d’arte per bambini e i Servizi Educativi del Santa Maria della Scala propongono fino al prossimo luglio su alcune delle tecniche di scrittura, realizzazione e decorazione del libro.

Sabato 7 e domenica 8 maggio, con orario 10 – 13 e 15 – 18, si terrà il corso “La miniatura medievale” con Francesco Mori , che illustrerà le tecniche e lo stile della miniatura medievale, con particolare riferimento alla realizzazione dei visi e degli incarnati.

Come dal manuale medievale De arte illuminandi, saranno eseguiti tutti i passaggi necessari alla realizzazione di una miniatura su pergamena. Al fine di ripercorrere l’intero iter della decorazione libraria, così come veniva svolta all’interno delle botteghe dei cartolai-miniatori medievali, le lezioni si struttureranno nelle seguenti fasi: disegno dei modelli con punta di piombo su pergamena animale; ripasso del disegno con inchiostro ferro-gallico; stesura dei pigmenti naturali che costituiscono la base della miniatura; ombreggiatura della “base” con succhi vegetali e stesura delle ludi con colori minerali artificiali.

Durante il percorso formativo anche una parte teorico-pratica volta a descrivere la natura e i processi di produzione dei principali colori utilizzati dagli antichi miniatori, sia minerali che vegetali.

Per partecipare ai corsi, a pagamento, è necessaria la prenotazione entro mercoledì 4 maggio. Per maggiori informazioni e per l’elenco completo degli appuntamenti che verranno effettuati visitare il sito www.santamariadellascala.com oppure contattare il Museo d’arte per bambini telefonando allo 0577 534531 o inviare una mail a bambimus@comune.siena.it.

Francesco Mori inizia precocemente il suo percorso artistico come autodidatta. Dopo la laurea e il dottorato di ricerca in Storia dell’arte medievale presso l’Università di Siena, perfeziona la conoscenza delle tecniche pittoriche e del disegno sotto la guida del ligure Roberto Altmann, allievo di Pietro Annigoni (1910-1988). Nel 2006 riceve il prestigioso incarico di dipingere una riproduzione della celebre vetrata realizzata nel 1288 da Duccio di Buoninsegna per l’oculo absidale della cattedrale di Siena, copia che ha sostituito l’originale ora musealizzato (Siena, Museo dell’Opera). Nel luglio 2007  Vittorio Sgarbi gli commissiona l’ideazione e l’esecuzione delle vetrate per la ricostruita cattedrale della città siciliana di Noto.

Da circa quattro anni, in collaborazione con Roberto Altmann, è impegnato come docente in numerosi corsi in Toscana e Liguria (storia dell’arte, affresco, disegno, pittura ad olio). Da sei anni conduce una ricerca sulle tecniche, i materiali e gli stili della miniatura medievale. Partecipa ai corsi dell’Associazione Calligrafica Italiana (ACI), frequentando personalmente maestri calligrafi italiani ed europei come Anna Ronchi, Klaus Peter Schäffel e Ivano Ziggiotti.

sienafree

Siena: La miniatura medioevaleultima modifica: 2011-04-13T17:46:29+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento