Firenze: Let’s

 

Mestieri d’arte e giovani:  un’unione che va di moda. A lanciare la tendenza LET’s Work Artisans! Learning Through Experience, progetto ideato da Costanza Menchi Docente di Fashion Studies allo Smith College di Firenze in collaborazione con Debora Chellini e promosso da OmA, Osservatorio dei Mestieri d’Arte che nasce proprio per mettere in contatto gli studenti internazionali, presenti a Firenze ed in altre città italiane, con la realtà dell’artigianato artistico locale. L’iniziativa originale viene presentata in anteprima proprio nella capitale del Rinascimento nella cornice della XVII edizione di Artigianato e Palazzo. L’appuntamento per conoscere in che modo Costanza Menchi e OmA hanno immaginato di coinvolgere le nuove generazioni e sopratutto i numerosi giovani stranieri presenti sul nostro territorio per motivi di studio, nell’affascinante mondo del fatto a mano è fissato per venerdì 13 maggio, (ore 17.30)  nel giardino di Palazzo Corsini sul Prato a Firenze. Sarà nella prestigiosa occasione e per tutta la durata della manifestazione (13-14-15) che 10 studentesse del corso di Storia del Costume e della Moda dello Smith College (il più longevo programma di studio americano presente in Italia, che quest’anno festeggia i suoi 80 anni proprio a Firenze) precedentemente formate sui temi dell’artigianato fiorentino dalla docente Menchi che si proporranno come insolite guide per i propri compagni di studio alla scoperta degli stand dei maestri artigiani presenti in esposizione e delle meraviglie del giardino Corsini. Ogni studentessa si soffermerà in particolare presso lo stand dell’artigiano che ha studiato e conosciuto nei mesi precedenti, spiegandone la storia, le tecniche di lavorazione e i prodotti. “LET’s Work Artisans! Learning Through Experience – spiega l’ideatrice- nasce dall’esigenza di far incontrare gli studenti internazionali e il mondo dell’artigianato artistico attraverso percorsi didattici mediati e laboratori in cui s’impara facendo e guidarli così alla conoscenza della cultura, della storia, dell’economia e della lingua italiana con un contatto diretto con le botteghe artigiane radicate sul territorio.”

Un nuovo strumento per far conoscere le eccellenze del made in Italy e del made in Florence e un originale percorso formativo (il lavoro delle studentesse sarà infatti valutato quale parte integrante del percorso accademico e le studentesse riceveranno dagli organizzatori di Artigianato e Palazzo un attestato per il loro contributo e la partecipazione all’evento).
Non solo. Durante la tre giorni fiorentina i ragazzi sono chiamati a produrre una testimonianza della propria attività con foto ed un video, girato anche nei mesi di studio, che oltre a testimoniare il lavoro svolto verranno utilizzati per promuovere le future iniziative di LET’s Work Artisans!


Firenze: Let’sultima modifica: 2011-05-02T12:32:19+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento