Firenzuola (FI): Oasi a Covigliaio

 

 

Sarà inaugurata domani l’Oasi di Covigliaio nel comune di Firenzuola nell’alto Mugello, gestita da Coldiretti (alla prima esperienza in assoluto nell’ambito della gestione di un Parco in Toscana), insieme a Legambiente. L’area naturale protetta di interesse locale (Anpil) è inserita in un contesto naturale dove prevale una vegetazione composta da faggete, cerreti e conifere, un territorio di circa 650 ettari (tra il passo della Raticosa e il passo della Futa), in cui risaltano le vette del Sasso di Castro, Monte Freddi e Monte Beni dove vivono lupi, mufloni, falchi, caprioli, tritoni…

L’Oasi oltre a tutelare la biodiversità è destinata a diventare una risorsa per l’agricoltura e per la piccola comunità di Covigliaio (circa 100 abitanti) grazie alla gestione delle aree coltivate, tanto interne all’Anpil, quanto confinanti, che saranno dedicate a pascoli, prati-pascolo, coltivazioni foraggere e cerealicole di tipo biologico.

Dalla gestione del territorio boschivo saranno ricavate biomasse utilizzate, secondo criteri di filiera cortissima, dalla popolazione residente in zona, mentre due strutture ricettive (un bed & breakfast e un agriturismo) utilizzeranno la biomassa in forma di cippato con caldaie ad alta efficienza e saranno dotate di impianti fotovoltaici (11 e 28 kwp). Le coltivazioni di ortaggi, fatte dagli abitanti della piccola frazione, saranno vendute direttamente da uno spaccio alimentare del luogo insieme alla carne di bovino.

Infine fondamentale, per una gestione equilibrata delle risorse dell’Oasi, il ruolo delle imprese agricole chiamate a recuperare sentieri e sorgenti e ad intervenire direttamente sul territorio attraverso opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

«Per Coldiretti è la prima esperienza in assoluto in Toscana, e tra le prime in Italia, nella gestione diretta di un’area protetta- ha dichiarato Tulio Marcelli, presidente regionale Coldiretti- L’agricoltura ha l’occasione di mostrarsi in tutti i suoi volti più moderni, non solo in quelle che sono le attività tradizionali che da sempre la caratterizzano. Penso all’attività di manutenzione dei boschi e dei corsi d’acqua, alle attività didattiche legate ai flussi turistici. L’auspicio è che questa collaborazione tra Coldiretti e Legambiente sia solo l’alba di una sinergia che sono sicuro si rivelerà strategica per la promozione turistica di tutto il territorio».

La giornata inaugurale (ritrovo località Faggiotto alle ore 10) fa parte delle iniziative previste per la festa dei “Piccoli Grandi Comuni d’Italia”, giunta quest’anno all’ ottava edizione. Per l’occasione sarà allestita da Coldiretti, all’ingresso dell’Anpil, una mostra di prodotti tipici locali e organizzato un buffet a km zero. All’inaugurazione interverranno Vittorio Cogliati Dezza (presidente di Legambiente); Piero Baronti, (presidente di Legambiente Toscana); Fausto Ferruzza (direttore di Legambiente Toscana); Tullio Marcelli, (presidente di Coldiretti Toscana); Claudio Scarpelli (sindaco di Firenzuola); Stefano Tagliaferri, presidente della Comunità montana del Mugello.

greenreport

Firenzuola (FI): Oasi a Covigliaioultima modifica: 2011-05-06T18:08:50+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento