Lucca: L’anteprima dei vini della Costa

 

L’annuncio che ci saranno anche loro, i vini del “padre nobile” dell’Associazione Grandi Cru della Costa Toscana, quel Nicolò Incisa della Rocchettache ha creduto fin dal primo momento mettendo in gioco il suo Sassicaia in questa coraggiosa operazione di squadra, non è che l’ultima perla ad impreziosire questa undicesima edizone di Anteprima Vini della Costa Toscana, sabato e domenica al  Real Collegio di Lucca,  veramente densa e ricca.

Partita anni fa come una degustazione  per “addetti ai lavori”, Anteprima è diventata sempre di più una rapresentazione orgogliosa e dinamica di quello che ha da dire in fatto di cibo, di vino, di prodotti della terra (e di uomini che li trasformano in vigna in cantina e in cucina) questa parte della Toscana investita dalla luce dell’Ovest, dove arriva il vento del mare, si sente l’odore della macchia e ai cipressi si alternano volentieri i pini marittimi. Ottanta viticoltori dalle province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto, 400 etichette in degustazione fra en primeur ed ufficialmente sul mercato (Sassicaia compreso, quindi), che si potranno anche acquistare assieme ai tanti prodotti degli artigiani del gusto della lucchesia (e non solo). Ma poi ci sarà anche molto altro.

Ma Anteprima oggi è anche molto altro: sono gli chef dei ristoranti stellati (da Fabrizio Girasoli del Butterfly di Marlia ad Andrea Mattei del Magnolia di Forte dei Marmi),  o Cristiano Tomei jeune restaurateur d’Europeall’Imbuto di Viareggio; o Maurizio Marsili che sta ridando luce nuova all’Antico Caffè delle Mura di Lucca, oLoretta Fanella star della pasticceria con illustre passato nelle cucine di El Bulli di Ferran Adrià, o Gianfrancesco Cutelli con i suoi fantastici gelati creati a De’ Coltelli, sul lungarno di Pisa. E poi sono i laboratori di degustazione con grandi vini e relatori di eccezione (da Sandro Sangiorgi a Cristian Roger); seminari per comprendere e godere delle sensazioni che regala un olio extravergine di qualità, a cura del “Maestro d’olio” Fausto Borella; ancora, la scoperta degli Chateaux (vinicoli) bulgari e la Federazione Internazionale Vignaioli Indipendenti (Fivi) che animerà un dibattito sulle nuove tendenze in fatto di viticoltura nel rispetto della terra; ci saranno i bellissimi vulcani di legno di Emy Petrini e i grandi ritratti (di persone e… piatti!) fotografati da Lido Vannucchi.

Tutto questo ci sarà ad Anteprima, una due giorni ad alta intensità sensoriale, tutta da vivere e da scoprire.

L’ingresso costa 15 euro, ridotto a 10 per soci AIS. FISAR, ONAV, Slow Food; gratuito per gli operatori professionali del settore. L’elenco completo dei vignaioli e dei vini è qui; per iscriversi agli eventi c’èquesta pagina; qui c’è l’elenco dei laboratori di degustazione e qui quello degli show cooking.

Qui sotto il programma della manifestazione, per tutti i dettagli c’è il sito di Anteprima, e la pagina Facebook.

Lucca: L’anteprima dei vini della Costaultima modifica: 2012-05-03T15:14:06+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento