Pisa: Erba naturale (ma rinforzata)

 

Una vera e propria rivoluzione tecnologica che potrebbe mettere fine allo scempio in cui versano quasi tutti i terreni di gioco della serie A, accogliendo così il grido d’allarme lanciato dai calciatori professionisti, l’ultimo dei quali, Andrea Pirlo, aveva esplicitamente denunciato “così non si può andare avanti, i campi in Italia fanno schifo”.

E’ stato illustrato oggi a Roma, alla presenza dei vertici delle componenti del calcio, uno studio della Lega Nazionale Dilettanti, in collaborazione con l’Università di Pisa, sull’erba naturale rinforzata, un nuovo speciale manto che potrebbe risolvere i problemi dei campi da gioco in Italia.

Questa soluzione prevede un tappeto in erba naturale, rinforzata da erba sintetica formata da fibre organiche di origine vegetale, che permettono risposte tecniche sostanzialmente uguali all’erba naturale e consentono la convivenza e la crescita proprio del manto in erba naturale. Nove settimane il tempo di realizzazione al prezzo di 700 mila euro. “Il Consiglio Federale ha riconosciuto l’importanza del lavoro svolto dalla Lnd – ha detto il presidente della Figc, Giancarlo Abete, prevedendo tempi brevi per la realizzazione di questo tipo di manto erboso -. Il problema dell’impiantistica è molto sentito dal calcio: non è un caso che da quest’anno verrà rilasciata una licenza ai club professionistici. Per ottenerla non si terrà conto soltanto di criteri amministrativi e finanziari, ma anche strutturali ed organizzativi.

Sarà necessario un terreno da gioco idoneo”. Particolarmente soddisfatto il presidente della Lnd, Carlo Tavecchio, che voluto precisare come l’erba artificiale non rappresenti un’alternativa a quella naturale che resta “l’optimum”, ma una soluzione al problema del calcio italiano. “Sui campi dei dilettanti che abbiamo realizzato (circa mille in sintetico ndr) si giocano anche 25 gare a settimana – ha sottolineato – era necessario trovare delle risposte a questa emergenza e noi le abbiamo trovate. Ora sta al mondo professionistico recepirle”.

Risposte positive anche dalla Lega Calcio, rappresentata dal suo presidente, Maurizio Beretta, che ha voluto però precisare come la priorità dei club di serie A resti la legge sugli stadi. “Ci sono tutti i presupposti per trovare una soluzione al problema dei campi in Italia – ha osservato -. La legge sugli stadi è al vaglio del Parlamento e mi auguro che possa trovare realizzazione in tempi ragionevoli, senza dimenticare che è necessario avviare un progetto organico che porti alla costruzione di impianti di proprietà dei club”. Tecnologia ed innovazione che proiettano i manti erbosi in una nuova dimensione, in grado di superare anche le diffidenze degli addetti ai lavori. “Abbiamo valutato attentamente la qualità dei campi in erba artificiale – ha spiegato il presidente degli allenatori italiani, Renzo Ulivieri – i riscontri sono stati molto positivi. Devo ammettere che all’inizio da parte di giocatori e tecnici c’era dello scetticismo al riguardo, ma i benefici sono evidenti”.

50canale

Pisa: Erba naturale (ma rinforzata)ultima modifica: 2010-02-21T11:41:30+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento