Lucca: I 500 anni delle Mura

Una veduta aerea delle Mura di Lucca

Mezzo mil­len­nio, ma non lo di­mo­stra­no. Le Mura di Lucca com­pi­ran­no in­fat­ti nel 2013 i loro primi 500 anni. E il Co­mu­ne del ca­po­luo­go to­sca­no si pre­pa­ra a fe­steg­gia­re l’im­por­tan­te com­plean­no del suo mo­nu­men­to più im­por­tan­te in modi di­ver­si e com­ple­men­ta­ri: con l’or­ga­niz­za­zio­ne di una serie di gran­di e­ven­ti e mo­stre, anche di ca­rat­te­re in­ter­na­zio­na­le e con a­zio­ni di re­stau­ro e va­lo­riz­za­zio­ne del mo­nu­men­to.

In que­sto con­te­sto rien­tra la sti­pu­la di una con­ven­zio­ne fra il Co­mu­ne di Lucca e l’U­ni­ver­si­tà di Fi­ren­ze (Di­par­ti­men­to di Studi sullo Stato) per rea­liz­za­re ri­cer­che scien­ti­fi­che, mo­stre e con­ve­gni sulle Mura e che, nel det­ta­glio, pre­ve­de lo svol­gi­men­to di at­ti­vi­tà co­mu­ni sui temi dello stu­dio, con­ser­va­zio­ne e re­stau­ro delle Mura, in fun­zio­ne della ce­le­bra­zio­ne del quin­to cen­te­na­rio della co­stru­zio­ne della cer­chia ri­na­sci­men­ta­le.

Nell’am­bi­to degli in­ter­ven­ti cul­tu­ra­li, strut­tu­ra­li, pro­mo­zio­na­li per la ce­le­bra­zio­ne del cin­que­cen­te­na­rio dall’i­ni­zio delle for­ti­fi­ca­zio­ni ri­na­sci­men­ta­li l’am­mi­ni­stra­zio­ne co­mu­na­le ha ap­pro­va­to: la ri­strut­tu­ra­zio­ne e re­stau­ro della por­zio­ne del sot­ter­ra­neo San Co­lom­ba­no (di cui è già stato ap­pro­va­to il pro­get­to pre­li­mi­na­re) e la rea­liz­za­zio­ne della mo­stra dal ti­to­lo “La tra­sfor­ma­zio­ne delle Mura di Lucca da stru­men­to bel­li­co a pub­bli­co pas­seg­gio e loro ac­qui­sto da parte del Co­mu­ne nel 1866”.

loschermo

I­nol­tre sono già pro­gram­ma­te nel 2012 un con­ve­gno in­ter­na­zio­na­le sul tema “Le mura di città a sta­tu­to di li­ber­tà” e nel 2103 una mo­stra sugli “Ar­chi­tet­ti mi­li­ta­ri che, dal primo Cin­que­cen­to alla metà del ‘600, hanno la­vo­ra­to alle Mura di Lucca”.

Lucca: I 500 anni delle Muraultima modifica: 2010-08-04T09:14:55+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento