Livorno: Dubbi sul rigassificatore

Tony Faini per costaovest 

Esulta il comitato No al rigassificatore di Livorno.

La commissione internazionale nominata dalla Regione Toscana, formata da esperti di livello mondiale, ha consegnato il report conclusivo dei lavori di accertamento ed analisi, così come richiesto dalla stessa Regione, esprimendo diversi dubbi sul progetto Olt Lng. In particolare, dubbi sono stati avanzati in merito al piano di sicurezza dell’impianto offshore.

Nella relazione, firmata da Andrew Alderson, Ronald Koopman e Jerry Havens, si evidenziano ben dodici punti deboli sottolineando, fra l’altro, la mancanza di uno studio in caso di attacco terroristico. Un’altra questione riguadante la poca sicurezza dell’impianto, inoltre, riguarda la vaporizzazione del gas dell’offshore Olt. La distanza di sicurezza, secondo i tre esperti, non può essere meno di ventidue chilometri dall’impianto.

Adesso la parola finale spetta al Comitato tecnico regionale.

Livorno: Dubbi sul rigassificatoreultima modifica: 2010-11-08T10:54:56+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento