Carrara: Breve storia del lardo di Colonnata

Non esiste una storia del lardo di Colonnata, ma solo ipotesi e leggende, come quella di Michelangelo, che quando saliva a Colonnata per scegliere di persona i blocchi di marmo statuario, faceva incetta di lardo. Il lardo è un salume semplice e povero, ma sulle Apuane era proprio l’ultimo degli alimenti.

Lo chiamavano “cibo degli anarchici”, perché i rifugiati in montagna dopo i moti del 1894 si portarono i maiali e sopravvissero nei loro rifugi grazie al grasso conservato sotto sale. La tecnica per stagionare il lardo di Colonnata era esattamente quella di oggi, ma erano diverse le materie prime.

Il grasso era quello dei maiali allevati in paese. Le spezie erano una merce rara e costosa e l’abilità dei Colonnatesi era proprio quella di saper trovare sostituti locali: sulle rocce delle Apuane raccoglievano erbe profumatissime.

Luigi Prosperi

Carrara: Breve storia del lardo di Colonnataultima modifica: 2011-02-21T11:14:29+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento