Lucca: Bowling per ciechi

Nazareno Giusti per loschermo

Ci auguravamo, circa un mese fa, che il bell’evento organizzato dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della sezione di Lucca in collaborazione con il Bowling di San Vito potesse avere ulteriori sviluppi. Così è stato, anzi, gli organizzatori si sono spinti oltre mettendo su addirittura un torneo, intitolato “Uno strike ai limiti”, che si è tenuto domenica 20 marzo al palasport di San Vito.

In un’atmosfera di allegria e serenità la mattinata si sono tenute le fasi di qualificazioni e poi le finali che hanno visto, per gli ipovedenti, vincere Marco Carrai che, con il punteggio di 85 punti ha battuto i finalisti Marco Lemmetti, Alessandro Sebastiani ed Esmeralda Meschi.
Per i non vedenti, Leopoldo Federigi, Massimo Diodati, Guido Grandi e Silvia Chelazzi, non hanno potuto fare niente contro un grande Claudio Gervasoni che, guidato dalle voci di Marco e Pierfrancesco Franchini, gestori del Palasport, ha messo fra sè e gli avversari un enorme distacco con il punteggio di 110 punti.

Belle prove, comunque, anche per George Vladut Soric, Francesca Bernardini, Mariano Vellutini e Roberto Mariani.

Soddisfatti i volontari dell’Unione Italiana Ciechi: “abbiamo voluto fortemente questo torneo che vuol essere solo il primo segno tangibile che i limiti fisici non sono un ostacolo al divertimento. Inoltre, il torneo di bowling vuol essere anche un esempio di come sia realizzabile l’abbattimento di tutte quelle barriere, fatte di preconcetti e mancanza di cultura circa il mondo della disabilità visiva, che impediscono ai disabili di spiegare le proprie ali e spiccare il volo come persone autonome e felicemente integrate nella società”.

Lucca: Bowling per ciechiultima modifica: 2011-03-28T09:55:33+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento