Carrara: Export marmi in diminuzione


(AGI) – Nel 2011 l’Italia ha esportato oltre quattro milioni di tonnellate di marmi, graniti, travertini ed altre pietre, sia lavorati che in forma grezza o in granulati e polveri, con un calo del -3,22%, per un valore complessivo di oltre 1,6 miliardi di euro e registrando un incremento dei valori complessivi del +4,26%.

I dati sono stati resi noti dall’Internazionale Marmi e Macchine Carrara che, attraverso il suo Ufficio studi, ha elaborato le statistiche Istat relative all’anno 2011, confrontandole con le statistiche degli anni precedenti.Se si focalizza l’analisi dell’export alle voci statistiche di maggior pregio e con valore medio piu’ elevato, che comprendono marmi, graniti e travertini grezzi e lavorati si riscontra un export di 3.051.955 tonnellate, per un valore complessivo di 1 miliardo e 587milioni di euro, con una contrazione pari a -2,63% nelle quantita’ ma un aumento dei valori di un significativo +4,32%. (AGI) Fi1/Sep 

Carrara: Export marmi in diminuzioneultima modifica: 2012-03-23T15:11:04+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento